-->

Selfless



Regia: Tarsem Singh


Selfless (o Self/less)  è una pellicola interessante, anche se narra di situazioni già esplorate in molti altri film, ovvero l'ossessione per la paura della morte ed i rimedi a cui saremmo disposti a sottoporci per bypassare volentieri la mano in quel determinato attimo in cui il nostro corpo si spegne totalmente e i nostri sensi si indeboliscono fino a scomparire.

Ebbene sì, la trama parla di un riccone (anche abbastanza stronzo) che si è beccato un cancro e che tramite un'organizzazione segreta di scienziati riesce ad ingannare la morte facendo trasferire la sua mente in un corpo totalmente nuovo e non malato.
Sembrerebbe una storia a lieto fine, ma tutto si complica quando il nostro si accorge che i dottori a cui si è affidato non sono propriamente degli stinchi di santo.

L'attore che interpreta la parte del riccone Damian Hale è il famosissimo Ben Kingsley (ha anche una piccola parte in Ender's Game che vi consiglio caldamente), accompagnato da Ryan Reynolds, alias Deadpool :) , che ultimamente sta sfornando film in quantità industriale (vedi anche Woman In Gold); i due, insieme, ci regalano qualche emozione nelle avventure/disavventure di chi sogna l'immortalità.

La prima domanda è: ve lo consiglierei
Sì, sicuramente.

La seconda domanda è: lo vedrei una seconda volta
No.

Perché, chiederete voi?
Perché nonostante la regia sia ottima e gli attori meritevoli, manca forse quell'originalità che fa diventare un film un bel film; insomma, è un po' scontato ma non particolarmente brutto da annoiare.

Consigliato con il thè delle cinque :)  


Buona visione e alla prossima,

Recensissimo



Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :