-->

Tragica Notte Al Bowling


Regia: David DeCoteau


Ah gli Anni 80, anni magistrali per la musica e per i film (o di tutte e due insieme, pensiamo a Joan Lui di Celentano del 1985). Insomma, tutto ciò che è uscito negli anni 80 è diventato CULT! Tutto, beh, quasi tutto. Ed il film di oggi è una di quelle poche cose (fortunatamente).

Tragica (molto tragica) notte al bowling è una pellicola del 1988 che trasuda Anni 80 più dei Righeira su una spiaggia di Rimini. 

La storia (storia forse è eccessivo) narra di tre nerd che vengono beccati mentre spiano due giovani liceali mentre si fanno la doccia (scena che richiama moltissimo il voyeurismo dell’Alvaro Vitali di fine anni 70). I tre, per punizione, devono trascorrere una notte dentro un centro commerciale e rubare una coppa presente nella bacheca della sala bowling (più anni 80 di così!). Gli Alvari Vitali riescono nell’impresa, ma nella sala bowling incontreranno un demone violaceo (che come tutti noi sappiamo, le sale da bowling sono i luoghi preferiti dai demoni).

Il mostriciattolo (che assomiglia “mostruosamente” a Ciuffo Bianco dei Gremlins, Anni 80 allo stato puro) darà a ogni nerd un desiderio da esaudire (in stile Due Fantagenitori), ma avrà anche delle sorprese nella manica…..



Non è vero delle sorprese, da qui in poi sarà il delirio più totale, ma era bello da leggere! 

Recensione un po’ comica questa anche perché il film in sé è noiosissimo, 90 minuti eterni, sempre al buio, con sto mostro alla Scooby-Doo bruttissimo, che non fa ridere ne, soprattutto, paura.

Le scene migliori sono sicuramente le due scene di nudo (con una che, come direbbe Nuti, cià le puppe a pera! 

Colonna sonora carina (e d’altronde…..Anni 80).

Giudizio complessivo: 3
Infelice visione 😃,


Nicolò Benincà


Film completo



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉: