-->

Nella Tana Dei Lupi


Regia: Christian Gudegast


La Tana dei Lupi vede il ritorno sul grande schermo di un attore a cui onestamente non sono particolarmente legato, ma non perché non sia bravo, bensì perché i film in cui recita, non li ho mai trovati particolarmente di livello (i due Attacco al Potere e Geostorm soprattutto).

Beh, mi sono dovuto ricredere, perché La Tana dei Lupi non è solo un action movie della madonna, ma è pure una delle sue migliori prove d’attore, quella in cui l’ho trovato più in parte insieme alla sua ormai iconica prestazione in 300

Se nel film di Snyder vestiva i panni di uno spartano, qui ritorna nel ruolo di un cazzutissimo gangster poliziotto, che se ti becca compiere un crimine, non ci pensa due volte a riempirti di piombo (ah per la cronaca sto parlando di Gerard Butler).


Il film ha una buona regia, delle interpretazioni molto di livello, soprattutto quella di Pablo Schreiber, che interpreta il boss di una banda di rapinatori di banche. Uno dei membri più stretti è interpretato da 50 Cent, che per tutto il film recita sempre con la stessa espressione e il suo personaggio si è rivelato essere il più debole e meno caratterizzato. 

Ma il vero protagonista è Oshea Jackson Jr. (figlio di Ice Cube) che veste i panni dell’autista della banda. Il tutto ruota attorno a questi personaggi, intenti a portare al termine la loro rapina più grande, e a Butler che deve cercare di fermarli.


Una trama semplice e poco originale, ma non per questo meno interessante, poiché la pellicola tiene incollati allo schermo per tutta la durata, regalando una buona dose di alta tensione. 

Che dire? Mi ha davvero stupito; sì, perché era da diverso tempo che non vedevo un film d’azione così ben fatto e di alta qualità, con un Gerard Butler così tanto in forma. 

Vedetelo perché ne vale assolutamente la pena, soprattutto se si è amanti del genere.

Giudizio complessivo: 8.3 
Buona visione, 





Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉: