-->

The Lure


Regia: Agnieszka Smoczyńska

Dalla Polonia arriva questo bizzarro film, che ho potuto vedere solo con i sottotitoli in inglese perché in Italia non ha trovato distribuzione, ed è facile capire il motivo; il film ha un timbro molto poco commerciale ed è adatto ad un pubblico di nicchia. E questo si deduce già dalle prime immagini.


Ciò che più mi ha colpito è sicuramente la decisa e marcata personalità visiva, che traspare da ogni angolazione di ogni singola inquadratura, grazie ad una coraggiosa regia, che si sposa a meraviglia con la particolare fotografia che osa senza paura e, insieme, rendono questo film stilisticamente potente e incredibilmente affascinante

Splendida anche l'enigmatica colonna sonora che da al tutto un anima e un atmosfera unica.


Purtroppo però tutto questo si trova in enorme contrasto con la sceneggiatura troppo confusa, debole e mal sviluppata, inoltre per tutta la durata della pellicola (a parte nel finale), cerca invano una identità di genere che non trova in nessuno di quelli che va ad esplorare; ci troviamo infatti di fronte ad un film estremamente indeciso se essere un horror, un musical, un film romantico, un film erotico o un film drammatico, sfociando così in un grande polpettone che non riesce a collocarsi adeguatamente in nessuno di questi generi. E quindi neanche a soddisfare nessun tipo di pubblico, se non quello che reputa più importanti le immagini rispetto alla storia.

Mi dispiace davvero tanto per questo mancato gioiellino polacco, perché all'inizio ero rimasto ipnotizzato dalla sua potenza visiva ma a lungo andare ciò non è bastato per trattenere i miei numerosi sbadigli e le mie numerose domande.

Giudizio complessivo: 4.5
"Enjoy",




Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉: