-->

Into the Inferno


Regia: Werner Herzog


Werner Herzog parte per un meraviglioso viaggio nelle terre dei vulcani, girando il mondo assieme al vulcanologo Clive Oppenheimer, seconda voce narrante della pellicola.
I due andranno dall’Indonesia alla Corea del Nord, dall’Australia all’Africa, alla ricerca dei vulcani più pericolosi e, allo stesso tempo, alla ricerca delle tradizioni che le popolazioni hanno attribuito al vulcano, vendendolo come Dio maligno o, all’opposto, come benedizione purificatrice.


Il viaggio dei nostri protagonisti sarà composto da un mix di interviste, splendide riprese dei vulcani (sulle quale tornerò a parlare più tardi), immagini di repertorio e alcuni estratti da precedenti documentari di Herzog, come La Soufriére, primo del regista che tratta questo tipo di argomenti.

Complessivamente, il film è davvero molto scorrevole ed interessante perché vengono alternate con saggezza descrizioni scientifiche dei vulcani e dei vari metodo di prevenzioni a scene folkloristiche e antropologiche, scene durante le quali Herzog ricostruisce la storia di un popolo in riferimento agli episodi vulcanici significativi.

Capitolo a parte è la Corea del Nord, una sorta di excursus nel quale il nostro Werner abbandona per un attimo l’aspetto vulcani per concentrarsi sulla vita del popolo nordcoreano, denunciando il potere assoluto che ha il Leader sulle masse, incapaci di pensare autonomamente, nemmeno in ambito universitario e scientifico.

Per quanto riguarda le riprese, le visioni dei vulcani in procinto di eruttare sono qualcosa di eccezionale. La resa della lava che ribolle nel cratere è ipnotica e l’aggiunta di immagini e video di repertorio aumenta il senso di realtà, facendoci sentire impotenti di fronte alla natura.


Questo documentario quindi è consigliato vivamente a chiunque, indipendentemente dalla vostra passione per i vulcani: qui c’e n’è per tutti i gusti.

Giudizio complessivo: 8
Buona Visione,

Stefano Gandelli



Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :