-->

In Bruges



Regia: Martin McDonagh


Trama iniziale
Due assassini su commissione si ritirano per una pausa di riflessione a Bruges, ridente città del Belgio. Il più giovane dei due infatti deve fare i conti con
la sua coscienza siccome nell'ultimo lavoretto c'è finito di mezzo anche un bambino innocente. La città non offre molti svaghi, le attività culturali non sono di suo interesse e così l'unico suo guizzo lo ha con la visione di Chloe..




Recensione critica
Devo ancora capire che provenienza abbia questo tipo di comicità, poiché è lontana anni luce da quella mediterranea ma sembra anche molto diversa da quella inglese, non lo trovo corretto neanche definirlo humour nero. Le battute infatti si basano molto sull'impatto delle parole, ma troppo spesso i dialoghi vengono infarciti di parolacce. Doveroso quindi sottolineare che le risate sono assai amare, quasi a denti stretti. Nonostante poi si sia voluto attenersi a una realtà schietta e volgare, alcuni comportamenti non mi sono risultati molto logici. Ottima l'interpretazione di Ralph Fiennes, come sempre, che ci regala un personaggio istrionico da ricordare.


Consigliato agli appassionati della comicità aspra; sconsigliato a chi non vuole sorbirsi un tour della seconda città belga.


Giudizio complessivo: 7.2
Buona visione e alla prossima,

Bikefriendly



Trailer




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :