-->

K-PAX



Regia: Iain Softley
Romanzo: Gene Brewer


Trama iniziale
Un tizio compare all'improvviso in una stazione ferroviaria e dice fin da subito di arrivare da un altro pianeta. Considerato demente, viene portato nella
clinica psichiatrica di Manhattan, dove incomincia sedute con il dott. Powell. Risponderà così alle domande più curiose possibili, tuttavia il dottore non sarà mai convinto della sua versione..



Recensione critica
Esempio da manuale di fantascienza senza gli effetti speciali, nemmeno per un istante, un po' come in The Man From Earth. Tanto che alcuni potrebbero considerarlo più come un thriller psicologico come Red Lights piuttosto che un film che parla di alieni come The Signal. In effetti per una comprensione totale bisognerebbe forse avere qualche conoscienza di psichiatria, ma intendiamoci è godibilissimo per chiunque. 


Sorprendente come al solito la performance di Kevin Spacey.


Consigliatissimo agli amanti dei personaggi enigmatici; sconsigliato a chi cerca l'alieno che terrorizzi la gente.


Giudizio complessivo: 8
Buona visione e alla prossima,

Bikefriendly



Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :