-->

Calvario



Regia: John Michael McDonagh



Trama iniziale

Un prete in confessionale viene avvisato dal suo carnefice che tornerà ad ucciderlo la prossima domenica, senza apparente motivazione se non per
la sua riconosciuta bontà. Passerà così tutta la settimana a riflettere sulla sua condizione e a cercare di condurre una vita normale, cercando di aiutare come può il prossimo.



Recensione no-spoiler
Sicuramente non è simile a nessun altro film che abbia visto, decisamente un punto a favore. Infatti si svolge come una sorta di giallo atipico, dove non cerchi di capire chi ha commesso il delitto ma chi ha intenzione di metterlo in atto. Sublime la fotografia e l'uso delle fonti di luce, regalano certe scene da rimanere a bocca aperta. 

Piatto forte anche i dialoghi spesso spiazzanti e mai banali; molto convincenti e azzeccate anche le recitazioni. Le tematiche affrontare poi non possono non destare interesse, ognuno nel suo piccolo viene toccato. Peccato solo per un mancato approfondimento sui rapporti affettivi di padre James, sia nei confronti della defunta moglie sia in quelli della figlia.


Consigliatissimo a tutti gli amanti della verde ma riflessiva Irlanda; sconsigliato solo a chi non gradisce i dialoghi troppo sofisticati.


Giudizio complessivo: 8
Buona visione e alla prossima,

Bikefriendly


Trailer




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :