-->

The Divide


Regia: Xavier Gens


Oh madonna santa!! Ma che razza di film senza senso è The DivideXavier Gens sarebbe stato meglio se avesse continuato a fare l'aiuto regista.


Trama(?)
Piovono bombe atomiche sotto gli occhi di tutti, le persone scappano e si rifugiano dove possibile, ci si ritrova tutti nello rifugio/scantinato di un portinaio già di per sé mezzo matto (non farebbe il portinaio sennò): la convivenza forzata inizialmente sembra equilibrarsi ma ad un tratto, irrompono nelle cantine dei nordcoreani travestiti da palombari da neve che cercano di rapire le donne rimaste..

Il gruppetto di rifugiati riesce ad avere la meglio sui palombari, ma la figlia di una rifugiata viene comunque portata via, un ragazzo si offre per andarla a cercare, si veste con le tute dei nordcoreani ed esce dal rifugio per la prima volta dopo l'attacco atomico. Aperta la porta si trova in un tunnel di plastica (perchè?) con varie diramazioni; 
botta di sedere trova un laboratorio con altri palombari nordcoreani che rasano ed impacchettano le donne, mettendole in 'conserva'.. Terrorizzato, si fa sgamare, spara a tutti e torna indietro al rifugio, ma ha ucciso un palombaro di troppo: gli amici dei nord-palombo-coreani decidono di sigillare la porta del rifugio (perchè?) condannando tutti i rifugiati alla sepoltura prematura. Sarà il caldo, sarà la puzza di cadavere, sarà qualche doccia non fatta che le persone iniziano a sbroccare..

Riflessione: era questo che il regista o chi ha scritto questo film inguardabile voleva mettere in evidenza, 'lo sbroccamento', il passare dalla normalità alla follia???? ..non si sa!!! il film non ha né capo né coda, se voleste vedere un ottimo film sull'animo umano sotto stress, consiglio The Mist ed i 3 The Cube...

Ma torniamo a bomba (già per essere in tema) a questa perdita di tempo chiamata The Divide. Dicevamo le persone iniziano a sbroccare: c'è chi si imputtanisce, c'è chi inizia a non dividere più il cibo, chi si rasa i capelli.. poi ci scappa il primo morto, cambio della guardia al bastone di comando (forse era meglio il primo di comandante), ci scappa il secondo morto, la follia cresce, i capelli cadono, gli unici sani (perchè??) sono costretti ad organizzare una mini-rivolta che fallirà in maniera pietosa, non c'è nessun vincitore.

L'eroina (termine azzeccatissimo dato che la protagonista era una ex-tossica) riesce a scappare, non dopo aver ringraziato i suoi salvatori chiudendogli la porta alle spalle in una camera che andava a fuoco, infilandosi dentro lo sciacquone del cesso. Fatta qualche bella bracciata nelle feci (ottimo lo stile a farfalla), stombina il suo essere in mezzo alla strada ed ovviamente le si presenta davanti agli occhi lo spettacolo apocalittico post atomico in pieno effetto fall-out. Fine.

Ora la domanda principale è: cosa hanno promesso agli attori oltre la paga, per convincerli a recitare questa porcata abominevole?? la vita eterna? l'invulnerabilità? oppure gli hanno rapito i figli? quale essere umano sobrio avrebbe accettato questa parte senza la canna di una pistola puntata alle tempie?
comunque ormai il danno è fatto..

Soluzioni:
  1. se guardate questo film dopo cavatevi gli occhi
  2. se qualcuno vi parla di questo film uccidetelo e fate sparire il corpo
  3. bruciate le copie del film e i cinema dove lo proiettano
  4. se un giorno incrociaste Xavier Gens non fatevi perdere l'occasione di farvi "scivolare il piede dalla frizione"
  5. dopo aver letto questa recensione, lavatevi con la candeggina.


Recensissimo



Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :