-->

Il Maestro e Margherita


AUtore: Michail Bulgakov

Azzardo!

Azzardo una recensione di questo libro. Chissà se ci riuscirò perché lui é... così pazzesco!

Non é facile, almeno per me, farne una recensione, ma siccome l'ho trovato straordinario, vorrei portar qui la vostra attenzione in qualche modo e spero di farlo in modo sufficiente ☺. 

Qui si trattano esperienze assurde, sorprendenti e preparatevi a passeggiare con il Diavolo. Si si, non dico bugie, qui si va a spasso con lui per Mosca. 

Arriva facendo impazzire la città, prevedendo incidenti, facendo apparire cose che poi scompaiono quando uno meno se l'aspetta, si va a spasso per l'inferno e pure a cavallo di una scopa, si tagliano teste, ci sono dame nude per Mosca e soldi veri improvvisamente diventano carta da buttar via.

Abbiamo un gatto enorme che prende l'autobus, corre su due gambe per le vie, prende il te ecc. 

I capitoli si alternano: tra un po' di scompiglio e l'episodio di Ponzio Pilato. 

E questo povero maestro? Chiuso in un manicomio dopo che ha appunto scritto e bruciato il romanzo di Pilato, un romanzo non approvato dalle autorità russe. 

E la povera Margherita? Che ama il maestro e che venderà la propria anima al Diavolo...

Si lo so é davvero folle questo libro, ma il messaggio é straordinariamente forte. In questa folle e ridicola corsa attraverso l'inferno c'è in gioco l'umanità, viene messa alla prova, si misura la cattiveria degli umani e la si giudica. 

Un'umanità di uomini piccoli, privi di morale, senso di giustizia.

Buona lettura!








Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉: