-->

Batman v Superman: Dawn Of Justice


Regia: Zack Snyder



Premessa: non ho mai letto fumetti né di Batman né di Superman quindi non so dire quanto i personaggi di questo film siano fedeli al graphic novel, e in secondo luogo, avevo delle aspettative piuttosto alte per questo film: speravo in un qualcosa che arrivasse almeno vicino al livello de Il Cavaliere Oscuro di Nolan (ovviamente mi sbagliavo).


>> La trama di questa pellicola targata Snyder è abbastanza contorta: il film si apre riprendendo il finale di Man of Steel, con Superman intento a salvare la Terra dal generale Zod. Durante questo combattimento verrà distrutta mezza Metropolis  e Bruce Wayne assisterà alla strage causata dall’uomo d’acciaio. Da quel momento l’opinione pubblica si divide in due parti: chi sostiene che Superman sia un dio e chi sostiene che sia un mostro ed una minaccia.

In questa situazione si aggiunge Batman che crede di dover essere l’unico a difendere la sua città e Lex Luthor, proprietario di un industria miliardaria deciso a sconfiggere Superman essendo anche lui convinto che sia una minaccia

Lois Lane, la fidanzata di Superman, verrà poi inviata in Africa per intervistare un terrorista ma la situazione degenera e l’intervento di Superman per salvare la situazione peggiora ancora la sua posizione pubblica. Lois però trova sul campo di battaglia un proiettile che, verso la fine del film, sarà importante per capire chi è dalla parte dei buoni e chi no.

Questa è circa la prima mezz’ora di film e penso che già da questo penso sia abbastanza evidente che la trama è stata complicata senza motivo, rendendo spesso e volentieri difficile seguirne lo svolgimento e, se questo non bastasse, ci sono anche molte scene inconcludenti e incoerenti, dove i personaggi si contraddicono e fanno cose davvero senza senso. Un esempio? I sogni di Batman.

Ad un certo punto il nostro Bruce Wayne si addormenta e sogna di finire prigioniero di Superman il quale, dopo avergli tolto la maschera, lo riconosce e lo uccide. Poi Bruce si sveglia, riceve la visita di Flash direttamente dal futuro il quale gli dice che Batman, se perde Lois Lane, impazzirà. Questa scena, ve lo garantisco, non è assolutamente chiara e per capirla ho dovuto ricorrere a Wikipedia.

Di queste cose il film ne è pieno, ma il culmine si ha verso il finale (piccolo spoiler in arrivo) quando Batman lotta contro Superman e, quando lo sta per uccidere, l’uomo d’acciaio gli dice “Marta” (il nome di sua madre catturata da Lex Luthor) e l’uomo pipistrello si ferma e gli salva la vita. Voi vi chiederete perché e la risposta è semplice: perché anche la mamma di Batman si chiama Marta. No Comment. <<

I personaggi dei vari supereroi invece sono (più o meno) azzeccati: il Batman di Affleck non è affatto male, cupo ed oscuro quanto basta; Superman è perfetto, penso il migliore mai apparso su schermo; Wonder Woman (sebbene quest'ultima inserita solo per pubblicizzare il film sulla Justice League) sembra un personaggio interessante ma inserito nel film a sproposito (secondo me); Lex Luthor  invece non è affatto cattivo e sembra una versione psicopatica di Woody Allen; Jeremy Irons interpreta un Alfred davvero anonimo che non mi è per niente piaciuto e mi è sembrato davvero fuori posto.

Gli effetti speciali sono il punto di forza del film, e sono ben fatti (ci manca, visto il budget...) ma non mi hanno fatto gridare al miracolo, roba già vista, niente di nuovo. Nella parte finale in particolare ci saranno così tante esplosioni, saette, risse e superpoteri che onestamente speravo che tutto finisse presto.



Ho apprezzato invece la scelta di girare alcuni dei combattimenti in piano sequenza, rendendo le scene davvero fluide e piacevoli da guardare (come se fossimo nel videogioco di Batman). Molto curate anche la colonna sonora (Hans Zimmer non delude) e la fotografia, cupa ed oscura, rappresenta alla perfezione il degrado e la paura che hanno i cittadini dei nostri supereroi.


Consiglio questo film a chi adora Batman e Superman e a chi vuole guardare un film visivamente ben realizzato. Sconsiglio invece il film a chi, ad una scazzottata tra uomini in costume, preferisce una trama ben realizzata e coerente.



Giudizio complessivo: 5.7

Buona visione!

Stefano Gandelli




Trailer




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :