-->

Maniac (1980)



Regia: William Lustig


Buon thriller/horror che parte lanciatissimo in quarta, con un assatanato Joe Spinell che si carica immediatamente il film sulle spalle, mostrandoci sin da subito una mimica facciale davvero apprezzabile. 



E da qui inizia poi questo allucinante viaggio all’interno della contorta psiche del protagonista, attraverso omicidi decisamente sanguinolenti, musiche assolutamente appropriate per l’occasione, diverse scene ottimamente confezionate (vedi per esempio quella della metro, eccezionale) ed infine un tasso gore decisamente sopra le righe, non solo per la quantità ma soprattutto per la qualità degli effetti (ricordiamoci che siamo nel 1980, ma non a caso dietro c’è il maestro Tom Savini).

Peccato solo che in alcuni frangenti si rischia di cedere alla noia e in altri ci si rende conto di assistere a situazioni un po’ fuori luogo e tirate troppo per le lunghe, altrimenti la valutazione sarebbe stata ancora migliore.

Resta comunque un film assai godibile, con un ottimo finale e con tutte le carte in regola per meritare senza dubbio una possibilità. 
La presenza di Caroline Munro ovviamente ne aumenta l’interesse.

Diffidate dal remake.



Giudizio complessivo: 7.5
Buona visione e alla prossima,

Luca Rait




Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :