-->

Mangiati Vivi!



Regia: Umberto Lenzi

Mangiati Vivi! può essere considerato come un tributo (anche se alcuni potrebbero erroneamente definirlo una scopiazzatura, sebbene alcune parti siano prese proprio da altri film, causa mancanza di fondi se ricordo bene) del precedente e ben più famoso Cannibal Holocaust di Ruggero Deodato, vero punto di riferimento per questo genere; pure Robert Kerman, che al di fuori del Cannibal non sembra essere molto considerato, compare in entrambi i film, così come le ambientazioni sono pressoché simili se non appunto uguali in alcuni frangenti.

Janet Agren

Per il resto, scene buone si alternano ad altre più o meno grottesche, con una protagonista tanto figa quanto ingenua ed alcuni bizzarri personaggi travestiti da cannibali, che non sempre appaiono consci del ruolo ritagliato per loro nell'occasione.
Apprezzabili poi le tonnellate di splatter presenti soprattutto nella seconda parte, intervallate con scene di stampo prettamente erotico e condite con effettacci decisamente amatoriali, ma nel complesso più che passabili. Peccato solo che la sceneggiatura faccia un po’ acqua da tutte le parti, ma probabilmente non era quello il cavallo su cui aveva puntato il regista.

Qualche gradino sotto il suo illustre predecessore sopra citato, ma si tratta comunque di un film sufficiente, con il buon Umberto Lenzi che dimostra di saperci fare anche al di fuori del genere che l'ha reso famoso ed apprezzato (per i meno attenti, costui è il regista di capolavori del calibro di Milano Odia: La Polizia Non Può Sparare, Roma A Mano Armata o La Banda Del Gobbo e di svariate altre pietre miliari del genere poliziottesco all’italiana). Sull’orlo dell’entusiasmo, ci riproverà poi l’anno seguente con i cannibali (e con il suo Cannibal Ferox), riscuotendo tuttavia molto meno successo.



Sufficiente e consigliato durante i pasti, meglio se con famiglia o fidanzata al seguito.


Giudizio complessivo: 6

Buona visione e alla prossima,

Luca Rait




Trailer




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :