-->

La Ragazza Della Porta Accanto



Regia: Luke Greenfield


Il titolo mi ha indubbiamente attratto, ma mai mi sarei aspettato una sorpresa del genere nello scoprire di come è stato ben realizzato. Fin dalle prime scene capisci che parleremo della solita storia del ragazzo liceale già con la testa al college e che deve barcamenarsi fino alla inflazionatissima serata del ballo di fine anno: tema ormai trito e ritrito, utilizzato pure da altre pellicole celebri come Ritorno Al Futuro e Carrie - Lo Sguardo Di Satana. Innumerevoli invece i film mediocri che sfruttano la stessa ambientazione, l'ultimo che figura nella mia cronologia è Manuale Scout Per L'Apocalisse Zombie.

Emile Hirsch
Insomma, se queste sono le premesse, lo sviluppo vira in direzione di un'originalità sconvolgente. Non taccio il fatto che si sia fatto abbondante uso di cliché, uno fra tutti il trio di amici nerd come protagonisti. Avviso poi che inizialmente l'idea che ha spinto la produzione a sganciare i soldoni prevedeva di girare il remake di Risky Buisness - Fuori I Vecchi.. I Figli Ballano, di cui ignoravo l'esistenza e che a questo punto la curiosità mi spinge a recuperare.

Già dalla presentazione delle varie fazioni liceali puoi capire che non ti trovi di fronte alla solita vaccata, per una volta non è il protagonista a narrarci la suddivisione, ma viene usato l'espediente del "mi ricorderò sempre di.." per farlo raccontare dai diretti interessati, persino in maniera molto divertente. Proprio qui, quando compare sfuggentemente una giovanissima Olivia Wilde, sai in cuor tuo che mal che vada non andrai a buttare via un'ora e mezza del tuo tempo. Mi ha sorpreso quindi alla fine di constatare di averla vista così poco, e infatti solo dopo ho scoperto essere la sua prima prova da attrice alla veneranda età di 20 anni.



In effetti quando ormai ti ritrovi rassegnato a sorbirti la solita storia del tipo "tizio sfigato viene svegliato da una tizia molto più esperta per poi lasciarla in favore della tizia che ama segretamente ormai da anni.." (vedi per l'appunto Manuale Scout Per L'Apocalisse Zombie), ecco che accade l'inaspettato: la tizia molto più esperta è un tripudio di sensualità e sticazzi, sceglierei lei tutta la vita piuttosto che quelle oche che vanno dietro ai soliti pompati/pomposi giocatori di football della scuola. Il protagonista per una volta non si comporta da idiota e intraprende la strada del buonsenso.

La trama da lì in poi prende delle pieghe insospettabili, con i colpi di scena che si susseguono uno dietro l'altro. Mi ricordo che dopo circa mezz'ora mi sono chiesto: ed ora come pensano di arrivare fino in fondo?? Con un ottimo ritmo infatti avevano già bruciato quello che in un film mediocre avrebbe richiesto minimo 3/4 della durata. Nonostante poi alcune situazioni al limite del consentito in film del genere, le volgarità sono state centellinate nella giusta misura e condite tutte da una forte carica satirica ed ilare.

Elisha Cuthbert
Nel cast troviamo giovani promesse più o meno riuscite di Hollywood: il protagonista Emile Hirsch ha poco dopo incantato il mondo intero (tranne me) con il suggestivo Into The Wild, per poi ricoprire una parte anche in Lone Survivor; la ragazza della porta accanto, Elisha Cuthbert, dopo qualche ruolo in film di basso calibro, si è appartata nel mondo delle serie prima con 24 e poi con altre commediole pseudo-romantiche. A contorno troviamo anche un giovane Paul Deno verso cui nutro ancora una fortissima compassione dopo Prisoners, e anche Timothy Olyphant, da ricordare giusto per la sua performance nel meritevole remake La Città Verrà Distrutta All'Alba.



Consigliatissimo a chi vuole farsi due risate ricordando pure i tempi andati del periodo scolastico; sconsigliato a chi cerca una comicità raffinata e soprattutto priva di ogniqualsivoglia volgarità.


Giudizio complessivo: 8

Buona visione e alla prossima,

Bikefriendly




Trailer




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :